Ecco perché l’ R404A costa caro e perché abbandonarlo subito.

Una recente pubblicazione di AREA (http://area-eur.be/) fa il punto della situazione sui due gas refrigeranti sotto processo : R-404A e R-507A. Ecco come stanno le cose:
Nel 2018 ci sarà una forte riduzione della disponibilità degli HFC perché il Regolamento Europeo F-Gas (UE 517/2014) impone un consistente taglio alle quantità di HFC disponibili sul mercato dell’Unione Europea e nel 2020 verrà imposto il limite di 2500 al GWP.
Il processo di riduzione, cioè il phase-down degli HFC, si basa su un sistema di quote. Le quote sono espresse in CO2 equivalente. Maggiore è il GWP di un HFC, maggiore è la quantità di CO2 equivalente rappresentata da 1 kg di refrigerante.
Perciò, il phase-down porta ad eliminare gli HFC con più alto GWP, come l’R-404A e l’R-507A. Se il consumo di questi HFC non diminuirà rapidamente, allora gli altri HFC, comprese le miscele che contengono HFC, ne sopporteranno le conseguenze. Gli HFO puri, la CO2, gli idrocarburi, l’ammoniaca, gli HFC riciclati o rigenerati non sono interessati dal phase-down.
Oltre alla consistente riduzione dell‘uso degli HFC nel 2018 e nel 2021, il Regolamento Europeo sugli F-Gas dal 2020 vieta l’uso degli HFC con GWP > 2500 nelle nuove apparecchiature per la refrigerazione e anche per l’assistenza e la manutenzione degli impianti di refrigerazione con carica pari o superiore a 40 t CO2 equivalente (circa 10 kg di R-404A / R-507A). Unica eccezione: gli HFC riciclati e rigenerati con GWP > 2500 possono essere usati ancora per l’assistenza fino al 2030
Dal 2022, gli HFC con GWP >150 saranno vietati in tutti i nuovi impianti commerciali di refrigerazione centralizzati multipack >40 kw (tranne alcuni tipi di impianti in cascata) e nei frigoriferi e congelatori commerciali di tipo stand-alone.

CHE RISCHI CORRIAMO SE NON FACCIAMO QUALCOSA?

Conseguenze sui prezzi: un’indagine della Commissione Europea rivela un consistente aumento del prezzo degli HFC dall’inizio del 2017 e prevede che il trend continui.

Il prezzo dell’R-404° è aumentato più del 500% da gennaio 2017

Carenza immediata o addirittura non disponibilità degli HFC con alto GWP come l‘R-404A e l‘R-507A ma anche di altri refrigeranti contenenti HFC, se non ci saranno diminuzioni nell‘uso di R-404A e R-507A.

COSA PUOI FARE?

·      Non usare R-404A / R-507A nei nuovi impianti
·      Negli impianti esistenti sostituisci l’R-404A / R-507A con refrigeranti a più basso GWP quando i circuiti sono soggetti a fughe e/o altri guasti
·      Riduci le fughe
·      Riduci il più possibile la quantità di refrigerante in ciascun circuito
·      Recupera, ricicla e rigenera i refrigeranti
Maggiore è il suo GWP, più il refrigerante sarà interessato dal processo di phase-down degli HFC e maggiore sarà l’aumento del suo prezzo e la possibilità di carenze.

QUALI ALTERNATIVE ESISTONO PER GLI IMPIANTI A R-404A/R-507A?

Esistono numerose alternative per sostituire l‘R-404A e l‘R-507A negli impianti nuovi ed in quelli esistenti. Ma proprietà come la capacità volumetrica, la pressione, l‘infiammabilità, la tossicità, etc. dei sostituti possono differire molto da quelle dei predecessori. Perciò è sempre importante verificare la compatibilità dei componenti ed avere il consenso del produttore del compressore. La sicurezza è più importante che mai visto che molte alternative a R-404A e R-507A sono infiammabili.
CLASSIFICAZIONE:
·      A3 Altamente infiammabile
·      A2 Infiammabile
·      A2L Leggermente infiammabile
·      A1 Non infiammabile
Molte alternative sono attualmente allo studio e saranno commercialmente disponibili in un secondo momento. Questa informativa, perciò, verrà aggiornata periodicamente e gli installatori sono invitati a contattare i loro fornitori per le ultime novità.

COSA SIGNIFICA TUTTO CIÒ?

Una differenza sostanziale tra le categorie è il limite Infe-riore di Infiammabilità (LFL) del refrigerante. Per esempio, con un gas A3 come l’R-290, il LFL (in g/m3) è quasi 8 volte inferiore che con un gas A2L. Un’altra differenza è la velocità di propagazione che è molto più bassa con i gas A2L rispetto agli A3. In termini pratici significa che per esempio in spazi occupati sono possibili cariche di refrigerante notevolmente maggiori con i refrigeranti A2L rispetto gli A3.
Controlla sempre gli standards, le norme di riferimento e le istruzioni dei costruttori quando usi i refrigeranti infiammabili.

QUALE REFRIGERANTE USARE PER IL RETROFIT?

• Il tuo impianto è soggetto a fughe e/o altri guasti ma non è ancora giunto al termine della sua vita lavorativa utile?
• Il cliente non vuole investire denaro per un nuovo impianto?
Allora potresti eseguire un retrofit (Assicurati sempre che i refrigeranti vengano recuperati per poter essere rigenerati quando esegui il retrofit).
Criteri per la scelta del refrigerante sostitutivo quando esegui il retrofit su un impianto a R-404A / R-507:
• La capacità non deve essere significativamente inferiore a quella del refrigerante originario
• Le pressioni non devono essere significativamente più alte
• I refrigeranti leggermente infiammabili, infiammabili o molto tossici non sono adatti per il retrofit di impianti esistenti
• La temperatura di scarico, la portata massica, la relazione pressione/temperatura, la compatibilità con oli ed elastomeri in molti casi è diversa da quella dell’R-404A / R-507A. Verifica sempre con i produttori dei componenti, specialmente del compressore, la compatibilità dell’operazione.
GWP < 1500 :  R-448A, R-449A, R-407H
GWP < 2500 :  R-407A, R-407F, R-452A
A PROPOSITO DI RECUPERO DEL REFRIGERANTE:
I refrigeranti riciclati e rigenerati nell’UE non sono compresi nel phase-down degli HFC. Perciò possono alleggerire il processo di phase-down garantendo la disponibilità di ulteriori quantità di refrigerante sul mercato.
Dal 2030, l’uso di refrigeranti riciclati e rigenerati con GWP>2500 sarà vietato negli impianti con carica pari o superiore a 40 t CO2 equivalente (circa 10 kg di R-404A o R-507A).
Recupera e rigenera i refrigeranti al termine della loro vita lavorativa o quando esegui il retrofit di un impianto così che possano essere usati ancora in maniera sicura.
… E NON DIMENTICARE : Sfiatare refrigerante è vietato dal Regolamento F-Gas e passibile di multe!
Fonti : l'opuscolo dettagliato con la tabella completa dei gas alternativi è stato realizzato da AREA, in collaborazione con ASERCOM, EFCTC e EPEE. ( scarica l'opuscolo )

Commenti

Post popolari in questo blog

I primi dubbi sull' R466A

Sospensione Registro FGAS

R466A stesse caratteristiche dell' R410A